Il Tutor dell'Ospite

 Nel modo speciale di accogliere i viaggiatori che caratterizza le Comunità Ospitali, c’è una figura che diventa centro dell’ospitalità.
È il tutor, un cittadino che si offre di accompagnare passo passo il viaggiatore durante il suo soggiorno nel borgo, per fargli scoprire la vita del posto, le sue particolarità, le bellezze che magari rischierebbero di rimanere nascoste.
Coinvolto nella vita del borgo, esperto conoscitore del territorio, della cultura locale e delle tradizioni, il tutor sarà accompagnatore, guida, “concittadino” del viaggiatore.

 

“Un paese ci vuole non fosse che per il gusto di andarsene via e tornare. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra, c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei, resta ad aspettarti”
Questo è quello che diceva Cesare Pavese, ma è anche quello che penso io del mio paese.
Vivere Masullas significa rimanere incantati dal verde degli ulivi, dal cielo stellato sopra l’alto campanile, le distese di colline intorno alla valle, respirare il profumo dell’aria calda, del fieno, dell’erba ingiallita dal sole. Significa lasciarsi trasportare dai sapori dei piatti tipici e lasciarsi viziare dall’abbraccio avvolgente dei suoi abitanti. Masullas è rossa, vitalità ed energia, proprio come il Melograno, frutto che simbolizza il paese. A Masullas ci si conosce tutti, i rapporti umani sono stupendi, le persone ti vogliono bene, non vanno di fretta, non ti dicono un semplice ciao ma si fermano a parlare per chiederti come stai. Vivere a Masullas è interessante perché alle 3 de pomeriggio si può passeggiare in una piazza immensa e deserta, immobile, lontana anni luce dalla moda e dal caos delle grandi città. Masullas con i suoi luoghi, con le sue tradizioni, con le sue sagre paesane, riesce ad evocare qualcosa di speciale ed essere l’epicentro di sogni e ricordi.
.

Contatti
Cell: 3494944635
email: tutor@masullascomunitaospitale.it